MINORCA – ISOLE BALEARI – 2019

MINORCA – ISOLE BALEARI – 2019

MINORCA – ISOLE BALEARI – 2019

397
0

MINORCA  – ISOLE BALEARI – SPAGNA dal 29.05 al 04.06.2019

Il mio non vuole essere il racconto più bello del mondo e tanto meno una “guida” ai luoghi, ristoranti e locali più IN, ma un “semplice, spero utile reportage di Minorca” con l’indicazione dei luoghi che ho visitato e frotografato, dei ristoranti e dei piatti che ho mangiato. In alcuni casi ho indicato anche le spese sostenute così da aiutarvi a farvi un’idea di quanto può costare un’evenutaule vacanza su quest’isola.

PICCOLA PREMESSA

Non conoscevo assolutamente Minorca (se non per il suo nome e, a grandi linee per la sua posizione geografica); in realtà non era presente nell’elenco della mia “agenda viaggi”. Poi, nel settembre scorso in Lapponia, ho avuto il piacere di conoscere Daniele (Alvise per gli amici) che rincontrerò qualche mese dopo a Barcellona durante le festività natalizie. Un paio di birre (forse qualcuna di più) e lui mi dice: “…visto che ho casa a Minorca, ti andrebbe di andare una settimana lì a fare qualche foto e video??? Quelle che ho sono datate e avrei necessità di aggiornarle.” Dalla proposta fatta alla risposta “SI, ACCETTO!!!”credo siano passati dai 5 ai 7 secondi.

Da lì a qualche settimana comincio a “preparare il viaggio” cercando i voli, i noleggi ed informandomi sulle varie attività da fare durante il soggiorno su quell’isola.

PREPARAZIONE AL VIAGGIO

o

▶️ VOLO

Con Daniele non avevamo fissato una settimana precisa, ma solamente un periodo indicativo che andava all’incirca dal 20.05.2019 al successivo 15 giugno.

Tramite l’applicazione MOMONDO (sezione “voli”) imposto l’aeroporto di partenza (Fiumicino – FCO) e quello di arrivo (Mahon – MAH). L’applicazione ricerca diverse tipologie di voli dai più costosi a quelli meno, dai più veloci e pratici a quelli più lunghi con diversi scali.

Con un po’ di pazienza e tentativi di combinazioni raggiungo il giusto compromesso tra ore di volo e attese negli scali, giorno di andata e di ritorno, senza tralasciare la compagnia aerea con cui viaggiare. Al prezzo di €174 prenoto i 4 voli con la VUELING, scalo previsto, sia andata che ritorno, a Barcellona.

*****ANDATA*****
Partenza:

FCO ore 07.05 del 29.05.2019

Arrivo:

BCN ore 08.55 del 29.05.2019

scalo Partenza:

BCN ore 09.40 del 29.05.2019

Arrivo:

MAH ore 10.35 del 29.05.2019

*****RITORNO*****
Partenza:

MAH ore 11.10 del 04.06.2019

Arrivo:

BCN ore 12.05 del 04.06.2019

scalo Partenza:

BCN ore 15.00 del 04.06.2019

Arrivo:

FCO ore 16.50 del 04.06.2019

▶️  NOLEGGIO AUTO A MINORCA

Credo di poter affermare senza alcun dubbio che per muoversi sull’isola è necessaria un’autovettura. NON CONSIGLIO le “due ruote”, viste le distanze e le infinite spiagge, cale e calette da raggiungere durante la permanenza (nella settimana di vacanza ho percorso 830 km con €60 di benzina). Il noleggio dell’autovettura (anche se piccola) credo sia la scelta migliore e sicuramente quella più comoda per godersi al meglio la vacanza.

Non ricordo come sono arrivato alla AUTOS XOROI (forse cliccando sul banner di qualche sito dedicato a Minorca); ho affittato una Fiat Panda al prezzo totale di €161 comprensivo di copertura assicurativa totale (loro la chiamano seguro total). Non saprei dirvi se sono i migliori dell’isola, ma posso assolutamente dire che mi son trovato benissimo. Puntuali nella comunicazione e nella consegna/riconsegna del mezzo. Al momento della prenotazione chiedono il numero del volo così da farvi trovare all’arrivo un omino con il cartello “AX” pronto a accompagnarvi ai parcheggi e consegnarvi l’autovettura.

Offrono (aaagratisss) anche una cartina dell’isola… tanto semplice quanto esaustiva, comprensiva di tutti i punti di interesse e le arterie di comunicazione. Servizio TOP. Li sceglierei nuovamente ad occhi chiusi. CONSIGLIATO!!!

AX AUTOS XOROI, S.L.– Rent a Car

C/Curniola, 338 – POIMA– 07714 MAHON – Menorca

Tel. 971 36 47 19www.autosxoroi.com– reservas@autosxoroi.com

▶️  PARCHEGGIO LUNGA SOSTA A FIUMICINO

Non amo raggiungere Roma in autobus  né tantomento (per carità!!) in treno. Mi piace essere abbastanza indipendente e scegliere così l’orario di partenza in autonomia e, si sa, le comodità,  si pagano giustamente!! Dove lasciare l’autovettura per una settimana con la speranza di ritrovarla? Mi sono affidato alla Società PARK AND FLY al costo di €29,00 (parcheggio scoperto) per i 7 giorni di sosta. Anche loro in fase di prenotazione chiedono i numeri e gli orari dei voli così da trovare sempre una navetta pronta a portarvi e riprendervi al Terminal 3 (T3). Puntuali, precisi ed efficienti. CONSIGLIATO!!

PARK AND FLY

Via Portuense 2365 – Fiumicino [RM]

Tel. 06.6505546 – 389.9918871 – info@parkandfly.it

IL VIAGGIO (ITINERARI E ATTIVITÀ)

▶️ GIORNO 1 mercoledì 29.05.2019

Arrivato puntuale all’aeroporto di Mahon, vengo agganciato dal dipendente dell’autonoleggio che mi accompagna al parcheggio per la consegna della mitica Fiat Panda e di una cartina gratuita dell’isola.  Minorca è un’isola delle Baleari “lunga” una sessantina di km.

Mahon (chiamata dai locali MAÓ) si trova nell’estremità orientale dell’isola, l’appartamento di Alvise è situato nella parte opposta, precisamente a Cala Blanca di CIUTADELLA.

Percorrendo la ME-1 (strada principale – paragonabile ad una superstrada italiana) si arriva dritti dritti a destinazione. A metà strada si trova ES MERCADAL, una piccola e simpatica cittadina minorchina. Visto l’orario (ora di pranzo) mi fermo  al MOLÌ DES RACÓ, un ristorante consigliatomi nel frattempo, semplice, economico e con porzioni da camionisti. Il cameriere propone un menù del giorno a €18 (antipasto, primo, secondo e dolce) a cui  aggiungo l’immancabile sangria. Diciamo che non è il tipo di menù adeguato a chi deve affrontare la prova costume… vabbè, pazienza, la dieta potrà aspettare ancora un po’!!!

IMG_2932   IMG_2935

IMG_2943   IMG_2937

A panza piena, di nuovo in auto per raggiungere la dimora che mi ospiterà per i successivi 7 giorni. Una mezz’oretta scarsa e arrivo a destinazione; qui trovo Tito che mi consegna le chiavi di casa e mi accompagna nell’appartamento illustrandomene tutti i confort oltre alla bella piscina e al bel terrazzo solarium molto panoramico.

Qui c’è davvero tutto il necessario per passare al meglio la vacanza… addirittura il ferro da stiro!!! nel mio caso è vitale ….non sia mai mettere una camicia non stirata!!!

Disfatta la valigia, giretto di perlustrazione a Ciutadella per capire quanto prima cosa ho intorno a me.

Passeggiatina al porto per fare qualche foto e gustarmi comodamente una birra “vista mare”… e che mare!!!!

I sensi di colpa dopo il lauto pranzo scacciano prepotenti l’idea di fare anche cena, ma è troppo presto per andare a nanna …. Decido quindi di dirigermi al faro più vicino, denominato CAP D’ARTRUTX (l’isola ne ha 7) per immortalare uno dei tramonti più belli che abbia mai visto… un tramonto da cartolina!

IMG_2614   IMG_2621

 

▶️ GIORNO 2 giovedì 30.05.2019

Dopo una rigenerante dormita apro gli occhi e subito dopo, impaziente, le persiane di casa. Cavolo…!!! una nuvola sopra il tetto di casa… noooooooooooooooo… ho lasciato freddo e acqua in Italia e li ritrovo pure qua??? Nooooooooooo ooooh, non ci posso credere!!!

Per iniziare al meglio la giornata e scacciare i brutti pensieri che la nuvoletta minacciosa ha innescato, ci vuole un bel caffè. Mi dirigo al “centro” di Cala Blanca alla ricerca di un bar,  incontro casualmente il NAUTILUS, entro, ordino, primo sorso …. gran botta di fortuna!!! Il caffè è buonissimo, non  il solito beverone che cerca di imitare un espresso italiano. Il Nautilus diventerà così il bar per tutti i caffè della settimana!!!

Verso le 11.00 salgo in auto, direzione nord est verso ES FORNELLS, una piccola cittadina dalle bianche case che contrastano prepotentemente con il blu intenso del mare che le circonda. Paesaggio davvero mozzafiato!! Passeggiatina nel piccolo centro e nel porto turistico. È ora di pranzo. Ho fame… strano!!!

IMG_2899

TripAdvisor “mi consiglia” JORDIS FOOD ‘N DRINKSun localino a ridosso della banchina del piccolo porto turistico. Con il rilassante dondolio delle barche negli occhi degusto un ottimo burger, un’insalata di mare e una sangria al costo totale di € 28.00. Servizio cortese e puntuale, cibo buono, gustoso. CONSIGLIATO!

(HAMBURGER DELI – Lattuga, formaggio Comté, pancetta artigianale, pomodoro, prosciutto crudo e polpetta di carne 100% vitello (€ 10,90) – INSALATA RANA PESCATRICE E GAMBERI (€9,90) – SANGRIA – CAFFÈ – VERMUTH)

IMG_2898   IMG_2897

IMG_2895   IMG_2902

Nel frattempo esce un sole da leoni (erano mesi che non lo vedevo!!) scatta un’improvvisa ed irrestistibile voglia di mare. Al cameriere chiedo di consigliarmi una spiaggetta nelle vicinanze, non di sassi e roccia,  possibilmente di sabbia (come dice lui “la rena”). Gentilmente mi suggerisce ARENAL D’EN CASTELL, a pochi Km da lì.  Una manciata di minuti e sono già spaparanzato sulla sabbia con la panza al sole!!! Cinque minuti al sole e, manco a dirlo, mi tuffo nelle acque di Minorca, fresche e cristalline!

30 maggio 2019… il primo bagno della stagione!!!

IMG_2948   IMG_2885

IMG_2882   IMG_2887

In Spagna le giornate  sono lunghissime, quasi interminabili e la notte (almeno in questo periodo) arriva verso le ore 22.00. Decido di sfruttare al massimo le tante ore di luce e di sole, sarebbe davvero un peccato non farlo,  non mi sembra vero tutto ciò!! Dopo diverse ore al sole intervallate dai numerosi bagnetti, mi rimetto in auto per raggiungere il faro di CAP DE FAVARITX, situato anch’esso a nord-est dell’isola, all’interno del Parco Naturale de s’Albufera.

IMG_2876

Lascio l’auto all’ingresso di una stradina e, dopo quasi 2km a piedi, raggiungo il faro. Bello bello bello… una piacevole passeggiata immerso nei colori della natura minorchina,  tra il verde della vegetazione (spinose piante grasse e non solo) e l’azzurro del cielo tutt’uno con quello del mare. Il mio obiettivo non smette più di scattare … foto e ancora foto ad uno dei fari più belli dell’isola, circondato da un paesaggio di una bellezza indescrivibile!!  Ad un certo punto mi rendo conto di aver avuto anche un bel colpo di fortuna … L’indomani scatta l’interdizione alle auto in quel Parco e quindi quel faro sarebbe stato raggiungibile  solo con taxi o bus navetta da Mahon (tenetelo a mente!!).

IMG_2878   IMG_2879

IMG_2874   IMG_2782

▶️ GIORNO 3 venerdì 31.05.2019

Ormai solo al terzo giorno di vacanza e la testa ha superato il limite del riposo dettato dal solo weekend. Con tre giorni di riposo consecutivi si è ufficialmente in ferie!!! Relax, nessun orario da rispettare e nessun itinerario da seguire.

La mattinata scorre con tranquillità nell’immancabile NAUTILUS per il caffè, un po’ di spesa all’ipermercato vicino e un po’ di piscina “condominiale” della villetta.

Dopo una leggera (ma manco tanto) insalatona verde rinforzata con tonno e pomodori si decide di continuare ad esplorare l’isola alla ricerca di un’altra spiaggia da urlo.

Guardando la “mappa” la scelta ricade sul simpatico nome… CALA MACARELLETA.

Beh amici miei, non potete capire cosa ho trovato… vi dico solo i colori, bianco, blu, giallo, turchese e verde!!!

Vi ho detto tutto!!!

IMG_4869   IMG_4926 2

IMG_4934 2   IMG_4948 2

IMG_4957   IMG_4963 2

Mi godo al meglio queste due spiaggette collegate tra loro da un solo sentiero, non proprio comodo ma fattibilissimo.

IMG_3061 2

Al mare l’infradito è la “calzatura” forse più comoda ma per questo tipo di isola consiglio una scarpa chiusa (io ho usato un’ASICS da trail). Potrebbe risultare impegnativa ma in realtà le ho portate tutti e sette i giorni per muovermi in tranquillità e comodità tra vegetazione, rami, rocce e scogliere senza rovinarmi e ferirmi i piedi.

Come dicevo sopra le giornate sono lunghe e non riesco a stare un intero giorno spalmato al sole. Torno a casa per una doccia e mi reco nuovamente al centro di Ciutadella ma questa percorrendo la zona del “corso principale”.

Un giretto in relax tra i vari negozi, gelaterie e ristorantini.

La scelta cade su RACO’ D’ES PALAU per mangiare la CALDERETA LANGOSTA.

Personale gentile e disponibile. CONSIGLIATO!!!

IMG_3100 2

Abbiamo speso € 45 a testa per il menu dedicato ai crostacei. Nessuna sorpresa al momento della lettura dello scontrino in quanto lo avevamo scelto di proposito.

▶️ GIORNO 4 sabato 01.06.2019

Nuovo giorno, nuovo giro, nuova spiaggia.

Sempre dopo aver preso l’ottimo caffè e fatta la spesa per mangiare qualcosa di comodo, economico e pratico la scelta della spiaggia ricade questa volta su PLATJA DE CAVALLERIA.

Nelle prime ore del pomeriggio non mi piace spalmarmi in spiaggia (troppo caldo per me) così decido di temporeggiare andando a visitare il terzo faro dell’isola.

CAP CAVALLERIA, un faro completamente bianco a differenza degli altri due, posizionato a ridosso dell’altissima e ripida scogliera a nord dell’sola.

IMG_3257   IMG_3278

IMG_3293   IMG_3282

Infinite fotografie al faro, infinite foto alle spiaggette e barchette poste nelle calette vicine fino a raggiungere nel tardo pomeriggio la scura ma soffice sabbia della PLATJA DE CAVALLERIA.

IMG_5113 2   IMG_3286

IMG_5127 2   IMG_3291

IMG_3280   IMG_3225 3

▶️ GIORNO 5 domenica 02.06.2019

E’ domenica. La panza non si accontenta di una semplice insalatona. Oggi si festeggia con la PAELLA e con il mare negli occhi. La scelta ricade a ES CASTELL un centro abitato attaccato al MAO’.

Arrivo giusto giusto per pranzo e, chiedendo in giro, mi consigliano una buona PAELLA (€ 23,00) al Restaurant NOU SIROCO accompagnata da un litro si SANGRIA  (€ 15,00).

Servizio eccezionale. Cameriere di una gentilezza e professionalità unica. STRACONSIGLIATO!!!

IMG_3334   IMG_3332

IMG_3328 2   IMG_3333

IMG_3329   IMG_3330 2

Che vogliamo fare??? Passare tutta la domenica al ristorante??? Noooooooo, la risposta è no!!!

Cartina in mano e la spiaggia di oggi sarà CALA MITJANETA e MITJANA.

Non vi dico più nulla. Giudicate voi!!!

IMG_3423   IMG_3644

Vi ho detto già che oggi è domenica… durante la serata bisteccone al GRILL ES CALIU nei pressi di casa. Carne ottima prezzi onesti!!! CONSIGLIATO!!!

IMG_3654

▶️ GIORNO 6 lunedì 03.06.2019

Oggi è l’ultimo giorno di vacanza. Domani mattina si riparte.

Scelgo di cominciare al meglio la giornata con una sveglia alle 4.30 per fotografare un’alba…  bella sci oh… ma che sonno!!! Visto che non volevo fare troppi km sono tornato al CAP D’ARTRUTX.

IMG_3579    IMG_3582

Questi sono due scatti fatti a distanza di 20 minuti. UNO SPETTACOLO!!!

Tornare subito a nanna e al mio risveglio sono tornato al NAUTILS per mangiare questa volta la ENSAIMADAS (una specie di brioches che ho riempito di crema al cioccolato. Buona!!!

Pranzo a casa e poi alla ricerca dell’ultima spiaggia.

Questa volta a SON SAURA.

IMG_3646    IMG_3637

 

IMG_3638    IMG_3639

 

Giusto qualche consiglio/curiosità sulll’isola:

  • L’isola è piena, strapiena di spiagge, cale e calette differenti. Qualcuna con sabbia bianca, alcune con rena più scura (marrone/gialla) e altre ancora con rocce o scogli. Quasi tutte si raggiungono dopo a aver passeggiato qualche km tra i boschi. Si lascia l’autovettura in un parcheggio adiacente per poi scendere giù per dei sentieri. Per questo consiglio una scarpa ginnica all’infradito. 
  • Solitamente agli incroci pincipali dlele calette troverete del personale locale (con una specie di contapersone) che limiteranno o meno il vostro ingresso al parcheggio. Se la zona è troppo affollata dovrete cambiare spiaggia. Prima di scegliere definitivamente una spiaggia trovate una/due alternative veloci.
  • Lungo le strade principali incotrerete due/tre autovelox. Rispettate la velocità imposta altrimenti prenderete la multa.
  • L’isola è dotata di un sentiero di circa 185 km chiamato “IL CAMMINO DEI CAVALLI” suddiviso in 20 tappe (più o meno lungo). Trovate tutte le info >>> QUI <<< Putroppo non posso darvi informazioni in quanto non l’ho fatto.
  • Nelle spiagge troverete molte nazionalità e diverse “culture” quindi potrete trovare nella stessa caletta persone con il costume intero affiancate a dei nudisti. Libertà totale di pensiero.
  • L’isola è dotata di ottimi supermercati. Inutile comprare o portare dall’Italia creme solari, shampoo, dopo solo, bagnoschiuma, infradito, asciugamani ecc. ecc. troverete tutto sul posto a prezzi normalissimi e onestissimi.
  • Sull’isola non ci sono moltissimi distributori di benzina e ancora meno self service… quindi fate bene i conti con il carburante che avete in auto e fate che sia sufficiente per arrivare al prossimo distributore (una sera stavamo rimanendo a piedi).
  • Un litro di Sangria (che poi metà della brocca è formata da ghiaccio e frutta) costa dai 14 ai 17 euro.
  • …al momento non mi soggiungono altri consigli, se in futuro ne avrò cercherò di aggiornare l’articolo

▶️ GIORNO 7 martedì 04.06.2019

 

La partenza!!! Che vi devo dire??? Niente, assolutamente niente!!! LA TRISTEZZA!!!

THE END

L’articolo è stato letto 397 volte

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi